A uto e moto, meglio se usate, hanno rappresentato nel 2014 la prima spesa nei consumi dei liguri, con un aumento del più 4% per un valore complessivo di 339 milioni di euro. Ben oltre il dato nazionale (più 4,2% in Liguria contro lo 0,4% della media italiana) l’andamento per le vetture usate.
Bene (+4,2%) anche le due ruote, mentre al terzo posto troviamo la casa con un aumento della spesa per i mobili (+2,5%) e gli elettrodomestici (+3,3%). Tutti beni durevoli, come si vede. In calo invece tablet, cellulari (smartphone compresi) ed i prodotti informatici generale.
Questi i dati sul consumo nella nostra regione pubblicati dall’Osservatorio di Findomestic Banca che ha anche certificato un lievissimo incremento del reddito dei liguri (più a Genova e Imperia che nelle altre due province) raggiungendo una media di 20.197 euro contro quella nazionale di 17.875. Un aumento che si fissa tra lo 0’7 e lo 0,9% ma che si è però tradotto in una, seppur anche questa leggera, crescita dei consumi.

Pubblicato il 19/1/2015