S ciopero e corteo dei lavoratori Fincantieri domani mattina. La protesta, che arriva dopo lo sciopero di mercoledì scorso, è stata indetta “per rispondere alle pesanti provocazioni dell’azienda che ha dichiarato incomprensibili e controproducenti le azioni di mobilitazione di questi giorni in contrasto alla proposta di contratto integrativo”.
E’ quanto scrive Fiom Cgil in una nota, annunciando sciopero e corteo, che partirà da piazza De Ferrari, per raggiungere la vicina prefettura.
“Dentro alla proposta dell’azienda – si legge ancora nella nota -, l’assenza del ribaltamento a mare diventa l’ennesima giustificazione per considerare Sestri Ponente un cantiere di serie B, non affidandogli una missione produttiva all’intero del Gruppo”.


Pubblicato il 30/3/2015

Tags: