S ciopero e corteo dei lavoratori Fincantieri domani mattina. La protesta, che arriva dopo lo sciopero di mercoledì scorso, è stata indetta “per rispondere alle pesanti provocazioni dell’azienda che ha dichiarato incomprensibili e controproducenti le azioni di mobilitazione di questi giorni in contrasto alla proposta di contratto integrativo”.
E’ quanto scrive Fiom Cgil in una nota, annunciando sciopero e corteo, che partirà da piazza De Ferrari, per raggiungere la vicina prefettura.
“Dentro alla proposta dell’azienda – si legge ancora nella nota -, l’assenza del ribaltamento a mare diventa l’ennesima giustificazione per considerare Sestri Ponente un cantiere di serie B, non affidandogli una missione produttiva all’intero del Gruppo”.


Pubblicato il 30/3/2015

Tags:

Fincantieri in piazza contro disdetta dell’integrativo

Doppia protesta dei lavoratori stamane a Genova, da una parte Fincantieri, per dire no alla disdetta del contratto integrativo da […]

Piaggio Aero, “La politica si svegli e faccia rispettare l’accordo”

“Siamo al grottesco”. E’ lapidario il commento di Giacomo Conti sulla vicenda della Piaggio Aero dopo che si è scoperto […]

Fincantieri, il Tribunale dispone il reintegro dell’operaio licenziato

E’ stato reintegrato sul posto di lavoro l’operaio di Fincantieri di Sestri Ponente che il 7 novembre scorso era stato […]

Fincantieri, Landini: “Riva Trigoso, vertenza di carattere nazionale”

“Il grande successo dello sciopero unitario di oggi dei lavoratori di Fincantieri di Riva Trigoso dimostra che le persone si […]

[fblike style="button_count" float="right" showfaces="false" width="450" verb="like" font="arial"] [twitter style="horizontal" float="right"]